Recomendamos que todos los hombres que toman medicamentos para la disfunción eréctil reciban exámenes periódicos de presión arterial, colesterol, diabetes y desequilibrios hormonales http://comprar-viagra.net/cialis.html

L’Associazione per l’Autismo “E. Micheli” Onlus nasce nel 2009 e, attraverso le sue attività, vuole promuovere l’educazione specializzata, l’assistenza sanitaria e sociale, la ricerca scientifica, la formazione degli operatori, la tutela dei diritti civili a favore delle persone autistiche e delle loro famiglie.

La sua nascita è stata promossa da A.N.G.S.A. Novara Onlus allo scopo di creare un nuovo soggetto che si occupasse di servire le persone con autismo con la massima professionalità e il massimo aggiornamento proponendo trattamenti basati sull’evidenza scientifica. 

Siamo iscritti al Registro APS della Regione Piemonte con determina 1963/2010.
Siamo iscritti all’Anagrafe delle Onlus dal 28/11/2011 prot. 67722.

Nell’agosto 2012 il Centro per l’Autismo di Novara è stato riconosciuto e accreditato in Regione Piemonte come Centro Diurno Terapeutico Abilitativo con Autismo e Disturbi Pervasivi dello Sviluppo.

Nel settembre del 2017 il Centro per l’Autismo di Novara è stato riconosciuto e accreditato in Regione Piemonte come Centro Diurno Socio Riabilitativo per minori in via sperimentale per un anno.

Nel settembre 2018 la Regione Piemonte ha confermato l’accreditamento del Centro Diurno Socio Riabilitativo per minori in via definitiva, ora in convenzionamento con l’ASL.

Oggi il Centro per l’Autismo di Novara ha in carico circa 150 tra bambini e ragazzi autistici ai quali offre interventi terapeutici personalizzati, finalizzati al miglioramento della loro qualità di vita e di quella delle proprie famiglie ed effettua più di 70 valutazioni neuropsichiatriche all’anno a soggetti con presunti disturbi dello spettro autistico. 

Nel novembre del 2011 l’Istituto Superiore di Sanità ha emesso le Linee Guida per il Trattamento dei Disturbi dello Spettro Autistico. Il Centro dell’Associazione per l’Autismo Enrico Micheli di Novara eroga trattamenti interamente in linea con le linee guida del ISS che sono basate su una accurata selezione di lavori scientifici, e quindi sull’evidenza di efficacia.

Per i bambini di età prescolare, ed in particolare per i bambini tra i due ed i cinque anni di età, il Centro propone un intervento intensivo (Progetto Cucciolo), di matrice comportamentale, coordinato e in parte mediato dai genitori che coniuga il lavoro presso il Centro con iI lavoro a casa e a scuola. 
Il vantaggio di poter contare su una équipe multidisciplinare permette di affiancare ai programmi stabiliti dall’analista del comportamento elementi di programmazione fortemente individualizzati che includono il lavoro specialistico dei tecnici della riabilitazione (TNPPE e Logopedista). 
Per i bambini dai due ai quattro anni il trattamento si declina principalmente con una modalità EIB, ovvero attraverso l’utilizzo dei principi e delle procedure dell’analisi del comportamento applicata all’autismo in sedute che si sfruttano attività piacevoli, routine di gioco e il rinforzo intrinseco.
Il forte radicamento del trattamento nei contesti di vita del bambino permette una veloce generalizzazione delle abilità apprese in ogni contesto rendendole velocemente spendibili e aumentando l’adattamento del bambino alla vita quotidiana.

I bambini di età scolare hanno invece una modalità di programmazione che mira all’ulteriore potenziamento delle abilità necessarie, siano esse evolutive o funzionali. Un particolare attenzione viene posta per i bambini che riescono a sostenerlo sul versante cognitivo, all’apprendimento accademico in concerto con le logopediste. L’insegnamento costante e più preciso possible continua ad avvenire nei contesti di vista del bambino almeno per il promo ciclo della scuola primaria. Successivamente, sempre con attenzione alle necessità individuali, dove possibile si iniziano ad impostare percorsi in piccolo gruppo volti a preparare i bambini ad uno stile di apprendimento ancora più contestualista, tra pari, per permettere un accesso agevole alle attività del Centro Diurno Socio Riabilitativo L’Arco.

A partire dai 10 anni fino ai 18 i ragazzi che hanno un profilo di competenze adeguato e sono pronti ad un lavoro in piccolo gruppo possono accedere al 
Centro Diurno Socio Riabilitativo L’Arco.  Il centro è operativo tutti i pomeriggi dalla 14 alle 18. E’ un servizio accreditato dalla Regione Piemonte e convenzionato con le ASL del territorio. Il fine del lavoro al cento è quello di preparare i nostri preadolescenti e adolescenti ad essere protagonisti della propria vita e a poterlo fare con la maggiore autonomia, autodeterminazione e soddisfazione possibile. Continuiamo quindi a lavorare sulle loro abilità, ad accrescere la loro possibilità di esprimersi nel miglio modo possibile, di portare avanti autonomie e di eseguire istruzioni. Sono attivi molto laboratori sul territorio che permettono ai nostri ragazzi di non rimanere relegati negli spazi del centro ma di incontrare pari neurotopici. Molti laboratori si svolgono presso le scuole professionali della città favorendo l’inclusione e permettendo agli operatori di lavorare anche parallelamente sull’orientamento scolastico. 

I giovani adulti accedono a laboratori ad intensità piuttosto elevata (almeno 6 ore a settimana) dove si mantengono le abilità acquisite, si potenzia il lavoro sui problemi di comportamento, si impostano capacità prelavorative e abilità sociali più adulte sempre secondo strategie e procedure cognitivo comportamentali.

Tutti i nostri operatori hanno una formazione almeno di primo livello in analisi del comportamento (tecnico/RBT). E’ presente presso il centro un Analista certificato da diversi anni e altri sei analisti del comportamento che hanno completato la formazione e la supervisione necessaria e sono in fase di certificazione BCBA o BCaBa. Tutti gli analisti hanno una formazione di base psicologica o pedagogica e sono stati per anni operatori in questo campo.

Un discorso a parte meritano i soggetti a funzionamento elevato per i quali, indipendentemente dall’età anagrafica, viene portata avanti una programmazione cognitivista fortemente incentrata sulle emozioni, sulla intersoggettività, sulla prossemica e sulle abilità sociali complesse. Tale programmazione viene avviata individualmente, ma proseguita poi in gruppo. L’equipe che si occupa delle persone con autismo ad alto funzionamento o sindrome di Asperger è un’equide dedicata composta principalmente da psicologi e psicoterapeuti cognitivo comportamentali.

Ai genitori viene offerta la possibilità di uno spazio personale o di coppia per l’elaborazione dei vissuti legati alla patologia del figlio con la psicologa del Centro che, insieme ad una delle pedagogiste, si occupa anche di incontri di gruppo per i fratelli dei nostri piccoli utenti.